Home » Miglioramento Personale » Campo Morfogenico

Campo Morfogenico

dna_geni-224x300

Libraio

Campo Morfogenico (era Messaggeri di vita)

Che cosa ha fatto sì che facessero in quel modo? Come poterono anche solo pensare di provare? Sheldrake dice che avviene attraverso un fenomeno che chiamò Campo Morfico. Lo descrive come un campo di consapevolezza che circonda tutte le cose viventi – che è parte di tutte le cose viventi – e che contiene la somma totale di tutti i pensieri e le esperienze della Vita stessa. Sarà allora un caso che proprio l’altro giorno ne stavo parlando con una mia amica :) Sheldrake ha detto una cosa SIMILE che poi è stata tradotta dal pensiero “new age” ed infarcito di “pensieri astratti” a volte incomprensibili.   In realtà la sua ipotesi è: Se un numero sufficiente di persone ha in comune un’esperienza simile, allora il modello di quell’esperienza diventa abbastanza forte all’interno del campo quadrimensionale tanto da influenzare altre persone che vivranno di conseguenza la medesima esperienza. Questa ipotesi di Sheldrake è stata sottoposta a tantissime verifiche sperimentali.   Per esempio mandò in giro per il mondo delle persone a verificare la capacità delle persone di percepire oggetti “nascosti” su due fotografie diverse. Tipo quelli che si trovano nella settimana enigmistica o in sala giochi con il nome di “FIND IT”. (abbiamo anche una campionessa nazionale in lista :)))   Fece le sue statistiche, dopodichè fece un accordo con la BBC americana per trasmettere questi disegni a milioni di telespettatori invitando a scoprire le differenze sullo schermo con un disegno in primo piano. Sheldrake sosteneva che se tante persone vedevano l’oggetto nascosto nel disegno, il campo morfogenico che corrispondeva alla scoperta dell’oggetto veniva rinforzato, rendendo ipoteticamente più facile per gli altri scoprire quell’oggetto in un momento successivo. Quindi Sheldrake mandò nuovamente i suoi schiavetti in giro per il mondo a mostrare gli stessi disegni a persone che non avevano visto il programma alla TV. Il risultato?   La percentuale delle persone che aveva scoperto l’oggetto è salita del 76% mentre l’oggetto che non era stato mandato in televisione aveva sortito un aumento di solo il 9%   Per maggiori dettagli su COME può essere applicato l’ipotesi di Sheldrake fate un salto qui http://www.performancetrading.it/Psicologia/sc/sclarealtaS.htm e se vi appassionate in modo portentoso :) a questa ipotesi, potete sempre acquistare il libro “Sette esperimenti per cambiare il mondo” di Rupert Sheldrake ed. Corbaccio   (Vi trascrivo l’intro che è bellissimo :): Il vostro cane capisce veramente quando state tornando a casa? In che modo i piccioni trovano la strada del ritorno? Come possiamo dimostrare che la sensazione che abbiamo di essere osservati corrisponde quasi sempre a ciò che accade in realtà? Il dolore che gli amputati provano agli arti che non hanno più esiste realmente? Le costanti fondamentali dell’universo possono variare? L’aspettativa nei confronti di un esperimento scientifico può alterare i risultati dell’esperimento stesso?)   Ci sono molti esperimenti con risultati strabilianti… a testimonianza del fatto che esiste anche un inconscio collettivo…. oppure che i nostri superinconsci sono collegati? Aumakua?

 

Offline AvalonVic

Quote from: Libraio on May 30, 2007, 11:32:29 PM

Campo Morfogenico (era Messaggeri di vita)
Che cosa ha fatto sì che facessero in quel modo? Come poterono anche solo pensare di provare? Sheldrake dice che avviene attraverso un fenomeno che chiamò Campo Morfico. Lo descrive come un campo di consapevolezza che circonda tutte le cose viventi – che è parte di tutte le cose viventi – e che contiene la somma totale di tutti i pensieri e le esperienze della Vita stessa. Sarà allora un caso che proprio l’altro giorno ne stavo parlando con una mia amica :) Sheldrake ha detto una cosa SIMILE che poi è stata tradotta dal pensiero “new age” ed infarcito di “pensieri astratti” a volte incomprensibili.   In realtà la sua ipotesi è: Se un numero sufficiente di persone ha in comune un’esperienza simile, allora il modello di quell’esperienza diventa abbastanza forte all’interno del campo quadrimensionale tanto da influenzare altre persone che vivranno di conseguenza la medesima esperienza. Questa ipotesi di Sheldrake è stata sottoposta a tantissime verifiche sperimentali.   Per esempio mandò in giro per il mondo delle persone a verificare la capacità delle persone di percepire oggetti “nascosti” su due fotografie diverse. Tipo quelli che si trovano nella settimana enigmistica o in sala giochi con il nome di “FIND IT”. (abbiamo anche una campionessa nazionale in lista :)))   Fece le sue statistiche, dopodichè fece un accordo con la BBC americana per trasmettere questi disegni a milioni di telespettatori invitando a scoprire le differenze sullo schermo con un disegno in primo piano. Sheldrake sosteneva che se tante persone vedevano l’oggetto nascosto nel disegno, il campo morfogenico che corrispondeva alla scoperta dell’oggetto veniva rinforzato, rendendo ipoteticamente più facile per gli altri scoprire quell’oggetto in un momento successivo. Quindi Sheldrake mandò nuovamente i suoi schiavetti in giro per il mondo a mostrare gli stessi disegni a persone che non avevano visto il programma alla TV. Il risultato?   La percentuale delle persone che aveva scoperto l’oggetto è salita del 76% mentre l’oggetto che non era stato mandato in televisione aveva sortito un aumento di solo il 9%   Per maggiori dettagli su COME può essere applicato l’ipotesi di Sheldrake fate un salto qui http://www.performancetrading.it/Psicologia/sc/sclarealtaS.htm e se vi appassionate in modo portentoso :) a questa ipotesi, potete sempre acquistare il libro “Sette esperimenti per cambiare il mondo” di Rupert Sheldrake ed. Corbaccio   (Vi trascrivo l’intro che è bellissimo :): Il vostro cane capisce veramente quando state tornando a casa? In che modo i piccioni trovano la strada del ritorno? Come possiamo dimostrare che la sensazione che abbiamo di essere osservati corrisponde quasi sempre a ciò che accade in realtà? Il dolore che gli amputati provano agli arti che non hanno più esiste realmente? Le costanti fondamentali dell’universo possono variare? L’aspettativa nei confronti di un esperimento scientifico può alterare i risultati dell’esperimento stesso?)   Ci sono molti esperimenti con risultati strabilianti… a testimonianza del fatto che esiste anche un inconscio collettivo…. oppure che i nostri superinconsci sono collegati? Aumakua?

Assomiglia un pò al concetto in base al quale pare si creino le Forme Pensiero. Ne leggerò di più e cercherò di capirne qualcosa in più!


 

Offline rotello

Ho googleato forme pensiero (http://www.google.it/search?hl=it&q=%22forme+pensiero%22&meta= ) e ne sono venuti fuori un fracco di siti niu eig. ho letto le intro e effettivamente assomigliano agli M-field… anche se l idea dell’inconscio collettivo dove i nostri higher self se la godono mi piace di piu come metafora.

Rispondi