Relazione Amorose Stupende – scoperte scientifiche

Cos’è l’amore? (ok siediti un attimo perchè ci metteremo un pò)

Di cosa abbiamo realmente bisogno per essere felici? I poeti del passato non ci hanno dato dei suggerimenti molto chiari… Forse c’è un esperto in questo campo che può darci le giuste risposte sull’amore: come trovarlo, nutrirlo e forse anche aggiustarlo?

Che tu ci creda o no… esiste! Arthur Aron è uno dei più grandi ricercatori scientifici al mondo specializzato su tutto ciò che riguarda l’amore romantico. Docente della Stony Brook University e autore di numerosi libri importanti sul tema delle relazioni, tra cui:

Scopriamo allora cosa scientificamente ci rende più attraenti, come fare in modo che il primo appuntamento sia grandioso, le cose che uccidono e migliorano le relazioni:

Va bene, ma che cavolo è l’amore?

L’amore non è un’emozione, giuro. Quando si guardano gli studi della risonanza magnetica sul cervello si presenta più come un desiderio. Una voglia.

E questo spiega perchè ci si sente così bene: per il nostro cervello è come aver vinto un sacco di soldi o essere sotto l’effetto della cocaina

Tutti e tre attivano la stessa area del cervello, il “il sistema di ricompensa della dopamina”

Arthur dice che:

Quando sei innamorato, le aree del cervello che si attivano quando pensi a lei è quello che noi chiamiamo “dopamine reward system”. Lo stesso sistema che si attiva con la cocaina o quando vinci un sacco di soldi. L’amore sembra più un desiderio che un’emozione

Benissimo, anche le neuroscienze confermano che l’amore è qualcosa di intenso. Ma può qualcosa di così potente perdersi nel tempo? Deve per forza finire?

Non necessariamente. Le ricerche dimostrano che alcune coppie sono eccezionalmente innamorate anche 40-50 anni dopo.

 Un’altra cosa che abbiamo imparato dalle nostre ricerche ed indagini è che un amore passionale può esistere anche nelle coppie che sono state insieme 40,50 anni. Non conosciamo le percentuali, ma le persone che sostenono di essere ancora intensamente innamorate, sposate, intorno ai 70 anni, mostrano gli stessi schemi di risposta neurale che hanno le persone che si sono appena innamorate.

Vuoi che il tuo matrimonio duri più di 30 anni? Essere “sposati” spesso non basta: è necessario essere anche buoni amici.

Dal libro 100 Simple Secrets of Great Relationships:

Nello studio delle persone felicemente sposate da più di 3 decenni, la qualità dell’amicizia tra i partner è stato il fattore più frequentemente citato nel successo della relazione. -Bachand and Caron 2001

Quindi cosa dobbiamo sapere per avere una buona relazione che supera la prova del tempo? Cominciamo con l’attrazione.

Questo è ciò che ti Rende Attraente

L’aspetto fisico è importante. Argh. Ma non è l’unica cosa.

Arthur ha anche scoperto che siamo più attratti da persone che sono attratte da noi, quindi se dimostriamo interesse, otteniamo interesse (bisognerebbe capire se c’è una distinzione tra attrazione uomo->donna e donna->uomo e cosa significa specificamente per Arthur “dimostrare interesse”).

E credere che voi due siate simili è molto potente (esserlo veramente, beh, è un’altra storia…)

Avrete più possibilità di essere attratti da qualcuno che è attratto da voi o da qualcuno che vi sta dimostrando attrazione. E credere che l’altra persona sia simile a voi gioca un ruolo molto importante, che sia vero oppuro no.

Che tu ci creda o no, un altro studio dimostra che litigare alla stessa maniera è una buona cosa: si crea una doppia crescita attraverso un doppio litigio che crea una doppia soddisfazione

Dal libro 100 Simple Secrets of Great Relationships:

Le persone possono utilizzare diversi modi per creare conflitti all’interno di un rapporto, ma quando lo stile è uguale, il risultato è che ci sono -12% di litigi e sono più soddisfatti della loro relazione per un +31% – Pape 2001

E già che siamo in tema di attrazione, funziona “fare il figo”?

A quanto pare no. Far finta di non essere interessanti all’altra persona è una pessima strategia, tuttavia, se appari come una persona con gusti difficili o di avere alti standard, e ti interessi a lei, sembra funzionare molto bene.

Arthur dice:

Fare il bello e impossibile non funziona. Se una persona pensa che tu sia difficile da conquistare per gli altri va bene, ma non deve essere così per lei. Questo è una sorta di partner ideale: uno che risulta difficile per tutti gli altri ma è interessato a te.

Quanti appuntamenti su internet hai bisogno di fare prima che si concluda in una relazione seria? Su internet dicono che il numero degli appuntamenti da fare sono 3,8! Ma cosa si deve fare all’appuntamento?

Come Avere un Gran Bel Primo Appuntamento

Come ha fatto quindi Arthur a diventare il più noto ricercatore sull’amore? Utilizzando il classico “bridge study” (la cosiddetta “attribuzione errata di eccitazione” spiega in maniera scientifica il funzionamento di alcune tecniche presenti nei miei manuali)

Ha dimostrato che se noi proviamo una sensazione, ne associamo la causa a chi sta con noi anche se non è vero.

Quindi se l’ambiente intorno a te è eccitante possiamo scambiarlo per innamoramento. Guarda il video dello studio:

(da domani quindi tutti a rimorchiare sui ponti :))

Cosa significa in pratica? Che possiamo andare insieme sulle montagne russe, concerti e tutti i posti che al primo appuntamento danno alta energia.

Arthur:

Quando sei nella prima fase dell’appuntamento, si dovrebbe scegliere di fare qualcosa che coinvolga fisicamente la persona. Un classico sarebbe andare sulle montagne russe o qualcosa di simile che non arrivi però al punto di suscitare TROPPA paura.

La ricerca infatti, mostra che si potrebbe essere anche attratti da qualcuno che cerca di ucciderci (l’hanno scoperto simulando uno scenario di tortura… ma non chiedetemi quale esattamente 🙂

Dal libro: Heart of Social Psychology: A Backstage View of a Passionate Science

Le persone in condizioni di paura elevata, dimostrano per esempio un desiderio più alto di baciare la persona con lui e nello scrivere la sua storia con un contenuto più romaticismo e più sessuale. Guardando i dettagli di questi risultati, ho scoperto che la situazione aveva generato un’attrazione romantica del tutto particolare.

Oltre alle situazioni eccitanti, cos’altro può servire? Aprirsi. Non troppo, non troppo velocemente, ma inizia a condividere. La conversazione superficiale è noiosa:

Un’altra cosa è cercare di mantenere la conversazione non troppo superficiale ma senza esagerare troppo in fretta. Puoi far scappare una persona all’istante se cominci a dirle le cose più profonde della tua vita

La ricerca mostra come parlare di malattie sessuali e aborto sia meglio di argomenti blandi (per gli estremisti che leggono), mentre altre ricerche dicono che parlare di viaggi va bene ma parlare di film no.

Io ti dico con certezza che non è tanto importanto quello che dici quanto la reazione a quello che dici: ascolta il feedback e muoviti di conseguenza.

Arthur:

C’è uno splendido lavoro fatto da Harry Reis e i suoi colleghi sulla “rivelazione di sè stessi” che dimostra che non è importante quanto si rivela di sè stessi ma di come si reagisce alla rivelazione dell’altra persona. Devi essere sensibile a quello che le altre persone ti dicono, mostrare che le capisci, che dai valore a quello che ti sta dicendo e che lo apprezzi.

Infatti, la tua migliore rivelazione di te stesso, può creare il più forte legame d’amicizia di tutta la tua vita in meno di 1 ora. Sul serio.

Arthur ha fatto un test con due studenti cercando di creare una connessione romantica tra i due. Cosa è successo? Han finito per sposarsi o_0

Arthur:

Le prime prove le abbiamo fatte con i nostri due assistenti di laboratorio che, senza essere direttamente coinvolti nei nostri studi, si sono innamorati e si sono poi sposati.

(per una lista degli “acceleratori di comfort” utilizzati, si veda il quarto modulo delle NWS)

Ok, il primo appuntamento è andato bene ed ora state insieme… come può succedere che vada tutto male? E come evitarlo?

La Vera Ragione del Perchè le Relazioni Finiscono

Pensi che siate fatti l’uno per l’altro? Probabilmente sbagli. Arthur dice che è un problema comune.

Chi sei e cosa ti piace ha un effetto molto più grande rispetto alla vostra compatibilità: se sei ansioso, insicuro e depresso avrai problemi con chiunque.

La maggior parte delle persone pensa che il successo in una relazione sia proporzionale al come si sta bene insieme. In realtà è molto più importante prima di tutto chi sei e al secondo posto chi è lei. Se sei insicuro, ansioso e depresso avrai vita difficile con tutti. Come sei tu e come è fatta l’altra persona è più importante di quanto state bene insieme.

Vivete un un momento difficile ma pensi che poi ne uscirai più forte vero? Probabilmente ti sbagli di nuovo.

I momenti difficili di solito non rafforzano una relazione, più spesso la distruggono.

Arthur:

Le relazioni a lungo termine di qualunque tipo sono molto difficili quando esistono grandi fattori di stress sulle persone. Se vivi in un paese in guerra, o muore tuo figlio o qualcuno perde il posto di lavoro è davvero difficile che un matrimonio resista. Quando le cose non stanno andando bene, o noi ci stiamo comportando male o lei si sta comportando male, è molto comune giungere alla conclusione che è sempre stato così e sarà sempre così. Invece, quando qualcosa di stressante ci sta acceadendo, bisogna ricordare che non è sempre stato così.

Un’altra ricerca ha dimostrato che cambiare l’altra persona è un suicidio. Spesso è necessario accettare la partner per quella che è.

Il 69% dei problemi in una coppia sono sempre gli stessi. Questi problemi non se ne vanno via e molte coppie continuano a discuterne anno dopo anno.

Dal libro: The Seven Principles for Making Marriage Work

La maggior parte degli argomenti coniugali non possono essere risolti. Le coppie trascorrono anno dopo anno per cercare di cambiare la testa dell’altro, ma non può essere fatto. Questo perchè la maggior parte dei loro disaccordi sono radicati in fondamentali differenze di stili di vita, personalità o valori. Lottando contro queste differenze, tutto quello che si ottiene è sprecare tempo e danneggiare il matrimonio.

Ok le cose non stanno andando ancora così male, tutti pensano di sapere cosa fare in questi casi, ma cosa dicono le ricerche in proposito?

Le 4 Cose che Migliorano Realmente le Relazioni

Come detto prima, di solito non è un fattore di compatibilità, ma di persone; quindi se hai problemi personali, sistemarli è il primo passo per un rapporto migliore

Arthur:

Primo, guarda la tua vita. Se hai dei problemi risolvili, questo è il primo passo

Le relazioni finiscono di essere divertenti perchè noi scegliamo che non siano divertenti. All’inizio avete fatto cose interessanti insieme ma ora è solo pizza e birra sul divano. Ogni. Giorno. Sempre.

Cosa fare? Come se fosse un consiglio del tuo primo appuntamento: è tutto basato sull’eccitazione.

Dopo un pò le cose vengono regolate ad un livello di non-troppa-eccitazione/esuberanza/entusiasmo. Che cosa si può fare? Fare cose eccitanti per poterle riassociare al vostro partner. Rinvigorire l’entusiasmo è il modo migliore.

Cos’è la terza cosa più importante per mantenere vivo l’amore? Le celebrazioni

Festeggiare il successo del tuo partner è vitale. Devi essere il suo più grande fan.

Come una coppia festeggia i bei momenti è più importante di come affrontano i brutti momenti.

Non rimani colpito dai successi del tuo partner? Complimenti, stai uccidendo il vostro rapporto.

Arthur

Celebrare i successi del vostro partner è risultato essere abbastanza importante. Quando le cose vanno male e le dai il tuo supporto, non migliori il rapporto, ma eviti che diventi peggio. Se invece le cose stanno andando bene e al vostro partner è capitato qualcosa di bello e tu lo festeggi con sincerità, stai facendo qualcosa che può rendere il vostro rapporto ancora migliore.

La quarta cosa è la gratitudine; non solo aiuta i rapporti ma è la chiave per essere felici nella vita. Cosa dice la ricerca? Non può essere più chiara di così:

Più una persona è incline alla gratitudine, meno è probabile di essere depressi, ansiosi, soli, invidiosi o nevrotici

Ecco questi sono un sacco di consigli per avere una relazione solida!

Se non hai ancora ragazze speciali nella tua vita, qui c’è scritto come trovarle

Be the first to comment

Rispondi