Capiamo cosa sono le ROUTINE nella Seduzione

(presentato da rotello)

Capiamo cosa siano le routine di Cameron Teone

Una delle questioni più dibattute nei circoli del dating riguarda le routine. Mi viene costantemente posta questa domanda e volevo chiarire alcuni fraintendimenti generali. Si tratta di un concetto generalmente mal compreso e, cosa ancora più importante, molte volte viene insegnato in modo sbagliato a molti ragazzi.

Questo finisce per nuocere agli uomini nell’attrarre donne nel lungo termine. Si tratta dell’argomento delle ROUTINE. Più specificamente, riguarda l’uso delle routine per approcciare le donne.

Questa domanda ripetuta ripropone vecchi dibattiti a causa della sua natura vaga.

Prima di poter iniziare a discutere sulle routine, è necessario definire cosa si intende con questa parola.

Un tempo sembrava che tutti avessero uno script preconfezionato. Ogni approccio nella “Seduction Community” seguiva un discorso memorizzato per la maggior parte.

Questo è stato descritto da Neil Strauss nel suo libro. Sarebbe qualcosa del genere:

  • Opener – Cani degli anni ’80, * Test dei migliori amici, * Storia XYZ, * DHV (o neg a tua scelta, se preferisci), * Storia n. 2.

Se non hai ancora familiarità con ciò che sto descrivendo, ecco la situazione:

I ragazzi memorizzavano uno script parola per parola e ripetevano la stessa cosa ad ogni ragazza che incontravano (o ad ogni gruppo di ragazze).

Un ragazzo si avvicinava a 10 ragazze in un bar e utilizzava esattamente lo stesso script con ognuna di loro.

La maggior parte di queste routine erano cose che i ragazzi leggevano su Internet e iniziavano a ripetere, ma alla fine molti ragazzi si sono allontanati da questa pratica. Attrarre le donne riguarda più l’atteggiamento e il sotto-testo piuttosto che il testo e i fili conversazionali. Molti di noi hanno capito rapidamente questo concetto e hanno iniziato a concentrarsi sul sotto-testo dell’interazione.

Cosa trasmetti durante i tuoi fili conversazionali? Questa è la domanda chiave. Pertanto, a un certo punto, smetti di preoccuparti degli argomenti e inizi a concentrarti di più nel divertirti.

Dobbiamo stabilire una linea su ciò che definisce una routine. Per me, le routine sono script memorizzati che ripeti continuamente.

Ma cosa dire dei ripetuti gesti, storie, battute e modi di fare preferiti personali?

Queste sono tutte cose che sviluppiamo e che sono personali per noi. Ora, potresti chiamarle routine, ma credo che ci debba essere una distinzione tra le storie personali e gli “script memorizzati letti su Internet”.

In base a ciò che facciamo, a come siamo fisicamente, alle nostre personalità, chi siamo e ai filtri di valore, tutti sviluppiamo delle abitudini personali. È come se sentissi abbastanza spesso qualcuno che ti dice: “Ehi! Wow! Sai che assomigli a Sylvester Stallone???” Allora svilupperai alcune risposte che ripeterai abbastanza spesso quando quella situazione si presenta.

Allo stesso modo, tutti noi abbiamo certi gesti facciali, smorfie e storie che ci sono peculiari. Spesso le ripetiamo perché sono abitudini basate sul rinforzo positivo. Molte volte, queste storie sono alimentate dalle nostre credenze e valori. Uno dei miei amici ha uno stile di parlare piuttosto poetico e floreale quando si tratta di parlare con le donne. Sembra qualcosa tratto da un romanzo rosa.

Suona più o meno così: “I suoi occhi brillano sotto la luce della luna mentre una fresca brezza scorre sulla superficie della sua pelle”. A dir la verità, io non potrei dirlo nemmeno senza scoppiare in una risata. Tuttavia, funziona per lui perché è CONGRUENTE con la sua personalità.

Un mio buon amico, Steve P, ha credenze legate alla spiritualità e aneddoti correlati. Parla con voce decisa ed è un ottimo insegnante, con un atteggiamento molto diretto.

Entrambe queste persone hanno i loro argomenti preferiti di cui amano parlare.

Sono queste routine? Dal punto di vista letterale, forse lo sono, poiché vengono ripetuti abbastanza spesso. Tuttavia, queste sono davvero le loro convinzioni e rappresentano davvero chi sono.

L’errore che molti ragazzi commettono è “prendere in prestito” gli argomenti di conversazione e il comportamento di altre persone e cercare di ripeterli esattamente come se fossero propri. Questo di solito fallisce a causa dell’incongruenza. Un ragazzo sta dicendo le parole, ma la sua personalità e il suo stile non si adattano al filo della conversazione. Le donne riescono a percepire facilmente questa incongruenza.

La ragione per cui questi argomenti di conversazione funzionano per questi uomini in particolare è perché le parole si adattano alla persona. La coerenza nell’identità è molto più importante di qualsiasi parola che puoi pronunciare.

Torniamo alle nostre routine ed esempi:

Vivo in California e alcune persone potrebbero dire che siamo arroganti riguardo a questo. Quindi, diciamo che incontro una ragazza di Detroit (che, tra noi, è davvero una discarica) e le chiedo da dove viene. Quando sento “Detroit”, c’è una buona possibilità che risponda: “Oh! Davvero? Mi dispiace.” con un sorriso beffardo (nota: Molta calibrazione è coinvolta in questo. Certi tipi di personalità non possono gestire questo tipo di umorismo, quindi ti astieni dal farlo).

Quindi, cosa succede? Beh, se fatto correttamente, potrei ricevere un colpo giocoso sul braccio, e posso interpretarlo in vari modi. Se lei si offende, ho modi per sdrammatizzare la situazione. La domanda diventa: questa è una routine?

Sicuramente è una ripetizione. Non mi avvicino mai a un gruppo


Offline Davide bRiOz

Ok , ricapitolando:

La congruenza nell’esprimere la propria identità è più importante di qualsiasi cosa tu dica.
(è per questo che io suggerisco a volte di partire dalla propria identità/storie reali e da quest’ultime creare le aperture)

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*